Le routine: da consuetudini sterili ad azioni fertili

Autores

  • Gianfranco Staccioli Università di Firenze – Itália

Resumo

La giornata educativa dei bambini piccoli (0/6) è scandita da esperienze che si ripetono regolarmente nel tempo: lavarsi, mangiare, riposare… Chiamiamo questi momenti routine, perché si ripetono nel tempo e nel loro modo di svolgersi. Le routine possono essere vissute come consuetudini sterili, ma anche come azioni fertili, come delle semplici ripetizioni o come momenti di arricchimento e di cura. In questo secondo caso, con i bambini più grandi, occorre ripensare all’organizzazione delle routine perché esse siano – nella scuola dell’infanzia come al nido – una esperienza di arricchimento personale e di cittadinanza attiva.

Parole chiave: Quotidianità. Cura. Cittadinanza Attiva.

Downloads

Publicado

2018-05-16

Como Citar

STACCIOLI, G. Le routine: da consuetudini sterili ad azioni fertili. Revista Linhas, Florianópolis, v. 19, n. 40, p. 74 - 93, 2018. Disponível em: https://periodicos.udesc.br/index.php/linhas/article/view/1984723819402018074. Acesso em: 29 jul. 2021.